Sapeva che le sue unghie non erano molto belle, ma non poteva immaginare che fossero un sintomo di un cancro ai polmoni. Jean Taylor, 53enne britannica, si sentiva ridicola ad andare dai medici e chiedere un consulto per quelle unghie che si curvavano sulla punta delle dita, ma proprio i medici hanno scoperto che si trattava di un campanello d'allarme di un cancro ai polmoni, quindi l'hanno sottoposta a una serie di esami. 

Jean ha riconosciuto ai medici la capacità di capire al volo cosa stesse accadendo: gli esami hanno fatto emergere la presenza di due tumori della grandezza di due palline da golf. La diagnosi precoce, nei casi di tumore al polmone, è fondamentale e alla 53enne è stato diagnosticato un tumore al primo stadio.

La donna pensava che quelle unghie fossero una particolarità della sua famiglia perché la madre, a sua volta colpita da tumore al polmone, le aveva come le sue. All'improvviso, però, ha scoperto che la verità era ben diversa: è stata la figlia Stephania a fare alcune ricerche per saperne di più. Così ha visto un medico e fatto tutti gli approfondimenti del caso.

"Le unghie mi hanno salvato la vita", ha detto Jean, fermamente intenzionata a combattere contro la malattia.