LICATA (AGRIGENTO) – Un romeno sarebbe entrato a casa della sua ex compagna, avrebbe spaccato i mobili e poi l'avrebbe aggredita. La vittima ha denunciato tutto ai carabinieri, che hanno arrestato il responsabile, che si era introdotto nell'abitazione nel cuore della notte. All'arrivo dei militari – allertati dai vicini – l'uomo, 36 anni,  si sarebbe rifiutato di dare le proprie generalità; vedendo rincasare l'ex compagna, ha minacciato di morte la donna tentando di colpirla.

L’uomo ha tentato di aggredire i militari che lo hanno subito immobilizzato ammanettandolo e conducendolo alla compagnia carabinieri di Licata. L’uomo è accusato di violazione di domicilio, danneggiamento aggravato, minacce, lesioni personali e resistenza a pubblico ufficiale. Adesso si trova in carcere.