Foto di Sergio Buttignon‎Ricetta:

20/30 fiori di finocchietto selvatico
1 Lt di Alcool 95°
1 Lt di acqua
700 gr di zucchero
1 recipiente ermetico da 3 o 4 Lt

Prendi i fiori, ci dai una sciacquata, li fai asciugare un poco e li metti nel contenitore , ci versi l’ alcool e lo chiudi ogni tanto gli dai una rigirata. I fiori inizieranno a scaricare colorando l’ alcool.
Dopo 2 giorni giorni prendi 1 lt d’ acqua, ci versi i 700 gr di zucchero, lo riscaldi finchè tutto lo zucchero non si è liquefatto e lo fai raffreddare.
Una volta raffreddato prendi lo sciroppo di zucchero, lo unisci all’ alcool con i fiori di finocchietto e richiudi il recipiente. Attenzione, quando apri il contenitore non annusare subito perché i vapori dell’ alccol sprigionati, ti entrano nel naso.

Fai riposare per una decina di giorni, sempre con il contenitore chiuso e man mano, in base al colore che preferisci diventi, ne togli i fiori. 
Alla fine lo filtri con cotone idrofilo o filtro similare e lo imbottigli.
Lo puoi già provare ma è ancora acerbo, lo fai maturare un poco e lo bevi come la wodka in bicchiere ghiaciato e liquore a temperatura ambiente in modo che ne senti tutta la fragranza.

Foto di Sergio Buttignon: Campagna di Busseto Palizzolo(TP), finocchietto in fiore.