Rosa Balistreri con la sua voce inconfondibile ha raccontato la Sicilia e i siciliani, esprimendone i sentimenti più profondi e sofferti. Adesso, proprio in occasione di quello che sarebbe stato il suo 91esimo compleanno (è nata il 21 marzo del 1927 e morta il 20 settembre del 1990), le è stato fatto un bellissimo regalo. È infatti arrivata la comunicazione ufficiale relativa all'iscrizione della cantante folk di Licata nel "Registro delle Eredità immateriali della Sicilia – Libro delle pratiche espressive e dei repertori orali".

“Rosa Balistreri – si legge nella motivazione con la quale è stata accolta la richiesta a suo tempo avanzata dallo stesso Commissario Straordinario dell’Ente –  ha rappresentato magistralmente le asprezze di una terra difficile elevando le difficoltà di una situazione soggettiva a condizione umana collettiva, tanto che è riuscita a farsi apprezzare ben oltre i confini dell’isola e ricevendo validi riconoscimenti”.

Il Registro delle Eredità Immateriali è un grande catalogo delle espressioni della cultura immateriale della Sicilia: si tratta di antiche tradizioni, ma anche di soggetti viventi, che spesso non hanno sempre una codificazione "scritta", ma sono tramandate anche oralmente.