Grande successo del karateka avolese Luigi Busà. Dopo aver vinto la tappa di Premier League di kumite a Tokyo, ha vinto l’argento in Spagna, nella finale della categoria 75 kg. È salito per la sesta volta su un podio iridato, in sette partecipazioni. Luigi Busà ha così conquistato il terzo argento della carriera e punta adesso al piodi di Giochi di Tokyo 2020. A Madrid, a fare il tifo per lui, c’era papà Nello.

«La vittoria era alla mia portata – racconta Luigi – ma complimenti al mio avversario, l’iraniano Bahman Ghonchen. Conquistare il mio terzo titolo sarebbe stato il coronamento di un Mondiale per me da protagonista, ma sono comunque felice. Punto ai Giochi del 2020 e so che ce la farò».

A Madrid la Sicilia ha conquistato altre due medaglie di bronzo. Una è andata a Nello Maestri (kumite), l’altra al ragusano Giuseppe Panagia (kata). Entrambi hanno vinto la medaglia nella competizione a squadre.