Anno 1091… il conte Ruggero D’Altavilla reggente della casa normanna in sicilia si scontra sulla piana di Donnalucata con forze soverchianti agli ordini dell’emiro Bel Kan per evitare il saccheggio della citt… Mostra tuttoà di Scicli. Avendo al seguito solo un manipolo di soldati e la milizia sciclitana…. a poco… valgono gli sforzi per arginare l’armata saracena e preso da sconforto per l’esito della battaglia ed essendo il conte un fervente devoto di Maria Santissima… a Lei… in ginocchio rivolge una ardente preghiera per la salvezza dei suoi e della città… ed ecco che improvvisamente si squarciano le nubi e una donna su un cavallo bianco e la spada nel pugno compare nel cielo…. a quella vista i saraceni terrorizzati fuggono abbandonando ogni pretesa di saccheggio e bottino. Ogni anno nel mese di maggio si rinnova la tradizione attraverso una rappresentazione su un palco nella piazza grande del paese (p/zza Italia) e con una processione di una statua della Madonna su un cavallo bianco e con la spada in pugno salvatrice e liberatrice della città di Scicli. (quando ancora Dio e Maria Santissima parlavano agli uomini).

Inviata da cassibbaresidence

Feste religiose in Sicilia, vedi foto