La notizia ha sconvolto Napoli ma più in generale la cronaca nazionale. Una mamma di 39 anni, residente ad Ottaviano, ha lanciato il proprio figliuolo dal balcone. 

La donna, con evidenti problemi psichici, ha prima negato tutto, accennado ad un incidente casalingo; solo grazie ad un "pesantissimo interrogatorio" la donna ha ceduto, raccontando tutta la verità. 

L'appartamento è situato al primo piano di una palazzina. Il bimbo, di appena un anno, ha riportato lesioni e fratture in tutto il corpo, ma secondo l'ultimo bollettino medico, sembra essere stabile e, se la situazone procede in questo modo, si potrebbe anche scongiurare il pericolo sulla vita. 

La donna è stata accusata di tentato omicidio ed è stata sottoposta a fermo di polizia giudiziaria. Al momento è ricoverata in una struttura sanitaria.