Tragica fatalità a Niscemi: un uomo di 36 anni, Gaetano Blanco, lavoratore occasionale presso un'azienda agricola, è morto ieri durante una folle corsa in ospedale. 

Arrivato presso l'Azienda ospedaliera Vittorio Emanuele II di Gela i medici hanno potuto constatare solo il decesso dell'uomo a seguito della puntura di un insetto. 

Secondo una prima ricostruzione, Gaetano Blanco, sarebbe stato punto da un insetto, qualche ora prima della folle corsa in Ospedale. Completata la giornata lavorativa, Gaetano come faceva solitamente, rimetteva i suoi vestiti, lasciando in azienda gli indumenti da lavoro. Ad un certo punto però l'uomo avverte un dolore all'avambraccio e ha notato una vespa uscire dalla manica del maglione che stava indossando.

Ma ormai il veleno era entrato già in corpo.

La beffa del destino: qualche settimana prima Gaetano era stato costretto ad assumere farmici a base di cortisone a causa di un episodio simile, che gli aveva provocato un principio di shock anafilattico.

Ieri la vespa ha vinto.