Miriam, una ragazza di 27 anni madre di un bimbo di 2, è stata trovata morta nella vasca da bagno della sua stanza in un hotel vicino Roma. E adesso la procura ha aperto un'inchiesta. La giovane estetista era insieme al compagno. Alla coppia, che vive con i familiari di lui, a volte capitava di prendere una stanza per avere qualche momento di intimità.

Il compagno ha raccontato di essersi addormentato e, svegliatosi poco dopo mezzanotte, di aver trovato la fidanzata nella vasca piena d'acqua priva di sensi. L'uomo ha chiamato immediatamente i soccorsi. Quando il personale sanitario del 118 è giunto sul posto, purtroppo per Miriam non c'era più nulla da fare.

Sul corpo è stata disposta l'autopsia, ma non sembrano esserci segni di violenza. L'ipotesi più accreditata al momento è che la ragazza sia deceduta per un malore. Le indagini sono condotte dai carabinieri. Gli inquirenti hanno ascoltato il compagno, ancora in stato di shock. Il magistrato di turno ha disposto l’autopsia e gli esami tossicologici.