Una famosa scrittrice e autrice televisiva si è guadagnato il poco lusinghiero titolo di "madre peggiore del mondo". Jaime Primak Sullivan, molto nota negli Stati Uniti, aveva comprato del gelato ai suoi tre bambini di 8, 7 e 5 anni. Poco dopo essere usciti dalla gelateria, però, ha tolto i gelati ai figli e li ha buttati via. Il motivo? "La ragazza che lavorava nella gelateria avrà avuto al massimo 17 anni, è stata gentilissima e ha dato loro i gelati. Nessuno di loro però l'ha guardata negli occhi e non ha ringraziato né lei, né me. Così ho aspettato e ho contato fino a 10, poi siamo usciti", ha iniziato il suo racconto Jaime.
 

 


Il finale in fondo un senso ce l'ha: "Subito dopo aver buttato i gelati, i bambini hanno iniziato a urlare in maniera isterica. Ho aspettato che la situazione si calmasse e poi ho parlato: ho spiegato loro che un giorno, se saranno fortunati, avranno un lavoro come quella ragazza. E vorrei che la gente li guardasse e li ringraziasse. Alla loro età si è già abbastanza grandi per sapersi comportare in maniera onesta e gentile, cerco di dar loro un'educazione decente e di insegnare le buone maniere, quindi mi aspetto che le mettano in pratica. E per questo oggi sono diventata la mamma più cattiva del mondo".