Ottime notizie per quanti amano mangiare arance e limoni. Che gli agrumi facessero bene, lo si sapeva già, ma quanto è emerso da un recente studio potrebbe invogliare ancora di più a includerli nella propria dieta. Pare infatti che arance e limoni siano in grado di contrastare la sindrome metabolica e tutte le malattie correlate all'obesità, tra cui il diabete. Questi straordinari frutti possono contrastare le cattive abitudini di chi consuma abitualmente molti grassi, fornendo un valido aiuto per evitare problemi cardiovascolari. 

La ricerca ha preso in esame persone obese e in sovrappeso tra i 25 e i 40 anni: è stato scoperto che l'esperetina (HESP) delle arance è in grado di agire contro le malattie croniche. Ancora, qualora la si abbinasse a specifiche dosi farmaceutiche, può ridurre la glicemia, migliorare la salute delle arterie e agire positivamente sulla secrezione di insulina. L'esperetina sarebbe in grado di aumentare la proteina Glo1 (o glossassi) che inibisce il methylglyoxal, un derivato dello zucchero. Ovviamente non è sufficiente mangiare arance e limoni per eliminare il rischio di patologie cardiovascolari: è fondamentale seguire una sana alimentazione, fare attività fisica e condurre uno stile di vita salutare.

Articoli correlati