Foto di Mikela AlbaÈ nata la “Mappa letteraria di Palermo” un percorso guidato per conoscere i luoghi della città che hanno fatto la storia della cultura, tra citazioni letterarie e connessioni ipertestuali.

Un progetto della biblioteca comunale di Palermo con il Patrocinio di “La Repubblica”, permette un percorso attraverso i luoghi della città che hanno ispirato gli scrittori siciliani e non solo: da Oscar Wilde a Luigi Pirandello, da Bernard Barenson ad Alexandre Dumas e molti altri ancora. Una visita guidata della città che entrerà a far parte del percorso multimediale ideato dalla Kappaelle, a cura di Filippo Guttuso, Mario Rubino ed Anna Maria Ruta.

La mappa è a disposizione gratuitamente per tutti coloro che risiedano nella città di Palermo, anche temporaneamente, e fornisce un itinerario con supporto online, diviso sia per tipo di narrazione che per periodo storico, per avere sempre la città a portata di mano, ma per girarla da un punto di vista diverso, letterario, unico.

L’iniziativa sfocerà in futuro nell’applicazione mobile “City reading”, ma è da oggi già disponibile online presso il sito del Polo SBN della biblioteca comunale, in cui è possibile leggere le citazioni dei più grandi autori della letteratura, italiani ed internazionali, dalle origini della città a oggi. La pagina fa riferimento a testi tratti da comunicazioni epistolari, o ancora da produzioni in poesia, e in prosa, come le memorie, i libri di narrativa e i resoconti di viaggio. 

Ma il percorso interattivo, unico nel suo genere, non comprende e interessa solo la città di Palermo, bensì anche i suoi dintorni, dai pressi di Villabate, fino a Mondello, nelle vicinanze della Riserva di capo Gallo; la mappa si spinge inoltre anche nell’entroterra, fino alle città di Calatafimi e Monreale. Il percorso interessa tutte le zone più caratteristiche dell’area palermitana e della città stessa: dalla Cattedrale al quartiere dell’Olivella, dal Giardino Inglese fino alle Catacombe dei Cappuccini, incluse le direttrici principali come via Libertà, via dell’Alloro e via Francesco Crispi.

Cliccando sui punti interessati, la mappa si aggiorna immediatamente con un focus sull’area e con foto e riferimenti specifici: al di sotto del nome dell’autore e del titolo dell’opera, viene infatti presentato un brano che parla del luogo scelto, e, per tutti coloro che ne siano interessati, ogni scheda arriva completa degli interlacciamenti necessari a sapere dove poter acquistare l’opera; oltre a notizie sull’autore e indicazioni sul periodo storico di riferimento.

Autore | Enrica Bartalotta

Foto di Mikela Alba