01Ventotto nazioni, due giri della città, una tre giorni all’insegna dello sport e dell’ecologia: è la Maratona Città di Palermo, questo week-end alla sua XXesima edizione.

Un centinaio di podisti provenienti da tutto il mondo stanno per darsi appuntamento, questa domenica, allo Stadio delle Palme di Palermo.
La Maratona, messa in piedi con il sostegno di Banco di Sicilia – UniCredit Group, avrà inizio alle ore 09:30 per due giri completi della città.

Ma gli esperti e gli appassionati della corsa sono attesi già venerdì 14 per un paio di eventi collegati: il 5° trofeo podistico nazionale dei dottori commercialisti ed esperti contabili, e la seconda tappa della Running Sicily, partita il 28 settembre da Santo Stefano di Camastra, in provincia di Messina, nell’ambito della 10 chilometri della “Maratona delle Ceramiche”.

E sempre nell’ambito degli eventi collaterali, al via anche la gara in handbike: 4 gli atleti iscritti, sotto la guida di Salvo Campanella, vincitore della passata edizione.
42 chilometri o poco più di 21 per chi ha scelto la mezza maratona, e ben ventotto nazioni partecipanti, dall’Algeria al Venezuela, dal Pakistan agli Stati Uniti, che domenica 16 novembre si contenderanno lo scettro del più veloce, sulle vie del centro storico della città di Palermo.

La gara podistica toccherà le aree più note della città: da piazza Vittorio Veneto a via Maqueda, da piazza Quattro Canti a via Trieste fino a via delle Libertà, per arrivare, per due volte, allo Stadio di Atletica “Vito Schifani” sito in viale del Fante.
La manifestazione internazionale, che quest’anno ha registrato ben 1.350 iscritti, è realizzata con il sostegno del Comune e del Banco di Sicilia, parte del gruppo UniCredit. Tra le aziende sponsor anche Diadora e San Carlo.

In questa edizione faranno capolino anche il laziale Carmine Buccili, primo degli italiani e 18° assoluto alla Maratona di Berlino di quest’anno, nonché Max Buccafusca, vincitore della grande gara podistica di Messina; grande attesa invece per Vito Massimo Catania, vincitore della passata edizione della maratona palermitana.

Il nuovissimo stadio che li ospiterà, lambito dal verde del Parco della Favorita e dai rilievi di monte Pellegrino, è stato intitolato, in occasione della rimessa a nuovo nel settembre 2007, a Vito Schifani, l’agente della scorta deceduto nella strage di Capaci.

Oltre ad una capienza di più di 3.200 posti, la struttura offre un campo da basket, un’area ricreativa per bambini e una pista in tufo molto utilizzata dagli atleti non professionisti. L’edificio ha inoltre ospitato, tra il 29 e il 30 settembre 2007, i Campionati Italiani di Atletica Leggera.

Autore | Enrica Bartalotta