Una maxi operazione della polizia, ai danni di un'organizzazione criminale nigeriana che opera a livello mondiale, si è conclusa con 23 fermi in tutto il paese. Il blitz è scattato a Palermo e in altre città italiane. L'operazione è stata coordinata dalla Dda di Palermo e ha consentito di smantellare sul territorio italiano l'organizzazione mafiosa, con base in Nigeria, denominata "Black Axe".

La polizia è riuscita ad azzerare i vertici dell’organizzazione criminale e ha permesso di ricostruirne la fisionomia e la struttura basata su rigide regole fatte di “battesimi”, riti di affiliazione e precisi ruoli all’interno del sodalizio. In manette è finito infatti l'uomo ritenuto a capo dell'organizzazione transnazionale operante in Italia, denominato "Head della Zone", prima carica formale dell'associazione criminale, in contatto costante con i vertici della mafia nigeriana.

L'organizzazione "Black Axe", secondo i magistrati, aveva il controllo e la gestione di redditizie attività economiche: dalla riscossione illecita dei crediti allo sfruttamento e al controllo della prostituzione, fino al traffico di stupefacenti.