I carabinieri del Nas di Palermo hanno sequestrato 52 tonnellate di aglio rosso, oltre a un locale e un container che venivano usati per la lavorazione e lo stoccaggio del prodotto. Il sequestro è stato effettuato all’interno di un oleificio in provincia di Trapani. Il valore dell’aglio sequestrato ammonta a circa 50mila euro.

In dettaglio, i militari hanno proceduto al sequestro amministrativo di 52 tonnellate e 600 chili di aglio rosso a conclusione di un accesso ispettivo, eseguito in collaborazione con la Stazione dei carabinieri di Trapani, nell’ambito dei servizi predisposti per il controllo della “filiera dell’olio di oliva”.

Stando a quanto accertato dai militari del Nas, il prodotto non avrebbe avuto tracciabilità. I locali che venivano utilizzati per la lavorazione e la conservazione dell’aglio, invece, erano sprovvisti della necessaria registrazione sanitaria. Il titolare verrà segnalato all’assessorato regionale per le Attività Produttive e all’A.S.P. di Trapani. Dovrà pagare una multa di circa 2500 euro.