Quando si pensa ad una signora di 80 anni, di certo non ci si immagina che possa finire agli arresti domiciliari per tentato omicidio, eppure succede anche questo. L'arzilla anziana, che vive nell'entroterra di Mazzarino, ha lanciato un vaso di fiori per colpire un vicino di casa (più giovane di lei di dieci anni): alla base di questo gesto ci sarebbero dissidi per alcuni lavori in una proprietà dell'uomo.

Secondo quanto riferito da alcuni testimoni, pare che i due stessero litigando animatamente, quando la donna è rientrata in casa e si è affacciata dal balcone. La discussione stava continuando anche a distanza e l'uomo stava continuando a inveire contro la donna, all'esterno dell'edificio.

A un certo punto, l'anziana signora ha preso uno dei vasi del suo balconcino e l'ha lanciato sull'uomo, colpendolo alla testa. Il malcapitato ha riportato un trauma cranico e i medici gli hanno suturato una ferita. Sul posto sono giunti i carabinieri e per la donna sono scattati gli arresti domiciliari, con l'accusa di tentato omicidio.