Tragedia sfiorata a Mazzarino, in provincia di Caltanissetta: i carabinieri del centro del nisseno hanno arrestato una donna, bloccata mentre tentava di buttare in un pozzetto delle fogne la figlia di 10 mesi. Ad avvertire le forze dell'ordine, il padre della bambina ed alcuni passanti: intervenute tempestivamente, hanno trovato la donna in preda ad un raptus, mentre cercava di gettare la bimba dentro un tombino, in contrada Madonna delle Grazie.

La bambina è nata da una relazione extraconiugale: la madre, dell'età di 43 anni, aveva progettato di suicidarsi. Stando alle prime indiscrezioni, alla base del terribile gesto, avvenuto nella periferia di Mazzarino, ci sarebbe il fallimento dei rapporti di coppia della donna, con il marito e con l'amante. Una volta portata in salvo, la piccola è stata affidata ad una struttura specializzata, mentre la madre si trova agli arresti domiciliari. I passanti hanno raccontato di aver visto la donna gridare e piangere