Alla scoperta della frutta siciliana

Tra le infinite immagini che vengono in mente quando si pensa alla Sicilia, forse quella di un meleto non è la più tipica. Probabilmente la si collega e paesaggi più nordici, come quelli del Trentino Alto Adige. In realtà, la campagna siciliana sa esprimersi in forme infinite. Il merito è di un territorio che accoglie infinite caratteristiche. Così, percorrendo la strada che arriva a Caltavuturo, ci si imbatte nei territori delle mele delle Madonie.

Spesso gli stessi boschi in cui scorrazzano cinghiali e daini, sono la casa perfetta di alberi rigogliosi. Ci sono le “meline” più piccole, ma anche quelle più grandi, come le varietà Royal Gala e Fuji. Dato che non ci facciamo mancare nulla, si trova anche la Pink Lady. Il punto di partenza, naturalmente, sono le mele della tradizione, come la Annurca. Proprio la mela Annurca è la più importante varietà dell’Italia meridionale. Si caratterizza per la colorazione: quando si raccoglie è chiara, mentre in post raccolta diventa rosso intenso se viene esposta al sole. I frutti sono solitamente medio-piccoli e hanno una forma rotondeggiante o appiattita. La polpa è croccante e compatta: ricorda quella delle Granny Smith.

Mele delle Madonie, le caratteristiche

Nel Parco delle Madonie, in luoghi in cui l’escursione termica è notevole, si creano le migliori condizioni per la crescita di alberi rigogliosi. Le mele che si producono nelle Madonie si differenziano per alcune caratteristiche: ecco quali. Proprio perché crescono in un ambiente con particolari caratteristiche di altitudine e clima, maturano prima di quelle del Trentino. Riescono, inoltre, a mantenere croccantezza e un equilibrato contenuto di zucchero. Nella maggior parte dei casi si tratta di meleti votati all’agricoltura biologica. Un lavoro che viene ricompensato dai risultati. Sapete, infatti, che le mele delle Madonie volano fino al Nord Italia e anche oltre? Sono amate in Francia, Germania e Gran Bretagna.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati