Un dolce siciliano alla ricotta

Quando si parla di dolci con la ricotta, la Sicilia regna incontrastata. C’è poco da dire: la nostra regione vanta una tradizione di lunga data e ha sviluppato una incredibile abilità a lavorare torte e pasticcini dai ripieni golosi. Il bello è che non si finisce mai di conoscere le proposte della pasticceria siciliana: proprio quando si pensa di averle sperimentate tutte, ecco che ce n’è una nuova, pronta a stupirci. Oggi vogliamo dedicarci ad alcuni dolci molto golosi, che potremmo definire i “cugini” dei cannoli siciliani: i Ciarduna o Cialdoni. Se non ne avete mai sentito parlare, è giunto il momento di recuperare.

Si tratta di dolci tipici dell’Agrigentino. Le differenze rispetto ai cannoli sono numerose, a cominciare dalla “scorza”. In comune, comunque, c’è il ripieno di crema di ricotta e anche la forma è simile. I Cialdoni hanno un involucro simile alla pasta frolla e vengono poi ricoperti da una granella di mandorle o pistacchi. Prepararli in casa non è difficile ma, naturalmente, è necessario seguire con attenzione il procedimento, passo dopo passo. Prima di iniziare, ricordate che la ricotta deve essere ben asciutta. Mettetela a scolare in anticipo (meglio la sera prima), in un colapasta. Passiamo alla ricetta.

Ricetta dei Ciarduna Siciliani

Ingredienti

Per la pasta dei Cialdoni

  • 300 g di farina semola di grano duro rimacinata;
  • 200 g di farina 00;
  • 2 uova;
  • 100 g di strutto;
  • 80 g di zucchero;
  • 10 g di ammoniaca per dolci;
  • Latte.

Per il ripieno

  • 500 g di ricotta di pecora;
  • 100 g circa di zucchero a velo.

Per la copertura

  • Granella di pistacchio o di mandorle;
  • 120 g di zucchero;
  • 50 g di acqua;
  • Zucchero a velo.

Procedimento

  1. Per fare i Ciarduna, dovete iniziare dall’impasto.
  2. A mano o con la planetaria, impastate le farine setacciate, lo zucchero e le uova.
  3. Aggiungete lo strutto ammorbidito, l’ammoniaca e, se necessario, un po’ di latte.
  4. Continuate a impastare, fino a ottenere una specie di frolla compatta.
  5. Prendete il panetto di frolla e fatelo riposare in frigo per almeno 30 minuti.
  6. Dedicatevi, nel frattempo, alla crema di ricotta.
  7. Setacciate la ricotta (scolata e ben asciutta), quindi aggiungete lo zucchero e mescolate bene.
  8. Prendete la frolla che ha riposato e stendetela su un piano leggermente infarinato.
  9. Tagliate dei rettangoli dello spessore di circa mezzo centimetro.
  10. Avvolgete i rettangoli di pasta negli appositi cannelli per i cannoli, che avrete imburrato o ricoperto di carta da forno.
  11. Metteteli in una teglia, rivestita di carta forno, e cuocete nel forno già caldo, a 180°C per circa 15 minuti. Verificate che siano dorati.
  12. Mentre i dolci cuociono, passate alla copertura.
  13. Sciogliete in un pentolino lo zucchero nell’acqua, fino a ottenere una sorta di sciroppo, quindi fatelo freddare.
  14. Sfornate i ciarduna, fateli intiepidire e toglieteli dai tubi.
  15. Una volta che si saranno freddati, spennellateli con lo sciroppo di zucchero e passateli nella granella.
  16. Fate asciugare per qualche minuto, quindi riempiteli con la crema di ricotta. Potete aiutarvi con una sacca da pasticciere o comunque con un cucchiaino.
  17. Potete ulteriormente decorare con zucchero a velo.

Buon appetito!

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati