La love story tra prete a parrocchiana, che ha avuto inizio nella frazione collinare di Milì San Pietro (ME), è sfociata in una serie di denunce, esposti e interviste che non ne hanno risparmiato i dettagli. I due protagonisti sono un sacerdote originario del Veneto, 53 anni, e una donna messinese, 47 anni.

Tutto avrebbe avuto inizio nello scorso mese di luglio, con i primi incontri avvenuti nella chiesa di San Pietro apostolo: i due sarebbero presto diventati molto vicini e la relazione sarebbe finita sulla bocca di tutti, convincendo il prete a troncarla. Il religioso è stato quindi trasferito a Malfa, comune sull'isola di Salina, ma la lontananza non avrebbe comunque posto fine alla vicenda: qui l'ex innamorata avrebbe danneggiato l'auto dell'uomo, che ha presentato una denuncia ai carabinieri.

A questo punto, lei ha deciso di inviare una serie di esposti al Vaticano e all'arcivescovo di Messina, ricostruendo la storia d'amore: la donna ha esibito anche una serie prove, tra cui alcune e-mail e due registrazioni audio, che confermerebbero i sentimenti che il prete avrebbe nutrito nei suoi confronti, ed ha anche rilasciato un'intervista al sito notiziarioeolie.it, in cui ha rivelato i dettagli della love story. "La mia non è una vendetta – ha spiegato – ma voglio evitare che questo uomo possa fare del male ad altre donne fragili, così come è accaduto a me".