A quanto pare, sono finiti i giorni di Acheronte: proprio l'arrivo del weekend, infatti, dovrebbe determinare la fine dell'ondata di super-caldo. Dopo che l'aria calda che arriva direttamente dal deserto ha fatto schizzare le temperature massime fino a 37-38 gradi, con una sensazione di afa che intensa che ci ha fatto percepire temperature ancora più alte, pare che nel fine settimana Acheronte cederà il suo dominio all'arrivo di aria atlantica più fresca, portata da una depressione che ha tutta l'intenzione di entrare nei nostri mari. Rovesci sparsi su Sicilia e Calabria, dove dovrebbe fare un po' meno caldo.

Antonio Sanò, direttore e fondatore de ilmeteo.it, ha spiegato che 

Lo scontro tra l'aria fresca in arrivo e quella calda preesistente sarà un mix micidiale per la formazione di fortissimi temporali, nubifragi con grandinate e possibili trombe d'aria. Fenomeni che sabato e poi domenica si abbatteranno su Piemonte, Lombardia, Emilia occidentale, Toscana, Appennini e zone interne ad essi. Il tempo migliorerà per la nuova settimana, in attesa di un nuovo peggioramento intorno alla metà di agosto.