scie-chimiche-palermo-09-01-201411-300x225E’ una giornata dal clima stabile e soleggiato in tutta la Sicilia nonostante l’aria sia molto umida e nel mar Tirreno sia presente un “lago” di nebbia, foschia e nubi basse provocate proprio dallo scorrimento di masse d’aria calde sulle fresche acque del mar Mediterraneo, che sono ancora più calde rispetto alla norma del periodo ma lo è ancora di più l’aria proveniente dal nord Africa spinta dall’anticiclone Sub-Tropicale che in questi giorni sta interessando l’Italia. Proprio queste condizioni consentono di poter osservare sui cieli le scie di condensazione degli aerei. E’ il vapore acqueo che con queste condizioni meteorologiche si rende visibili, e che in molti stanno scambiando per le “scie chimiche” (in realtà, su MeteoWeb ne abbiamo parlato più volte, non esistono!).
Spesso vengono confuse con i cirri, le nubi alte e stratiformi che da sempre popolano i cieli del pianeta. Stavolta, invece, come possiamo osservare nelle immagini satellitari o anche dalla foto inviataci da Bianca Rossi e scattata stamani a Palermo, sono proprio le scie di condensa dei voli in transito sui cieli umidi del nostro Paese. Il clima è fresco ma reso più tiepido dal forte soleggiamento. Palermo ha avuto, in centro, una minima di +9°C e una massima di +15°C, ma in periferia all’alba la temperatura è piombata fino a +6°C. Ancora più freddo a Catania con picchi di +3°C nella zona industriale, ma in centro la minima è stata di +8°C. Di giorno, però, molto più caldo con una temperatura massima di +19°C, a un passo dai +20°C toccati da Catenanuova, nelle zone interne dell’isola e precisamente nella piana di Catania. Trapani ha avuto una minima di +5°C e una massima di+16°C, Caltanissetta una minima di +3°C e una massima di +15°C, Messina una minima di+13°C e una massima di +16°C. Nei prossimi giorni le temperature saranno in lieve aumento sia nelle minime che nelle massime, con nubi in aumento e cielo che diventerà molto nuvoloso o coperto nel corso del fine settimana, ma senza precipitazioni.