Quali sono le migliori “steakhouse” d’Italia? A rispondere alla domanda è Braciamiancora, grande network digitale dedicato al mondo della carne, che ha stilato una classifica dei 21 migliori locali italiani. La Sicilia trova spazio tra i primi 10: scopriamo insieme qual è il ristorante selezionato.

I Migliori Ristoranti di Carne in Italia

A conquistare il primo posto della classifica delle 21 migliori steakhouse è un ristorante di Bergamo, cioè la Braseria di Orio Sotto, dello chef patron Luca Brasi. In generale, la Lombardia è la regione con il maggior numero di locali premiati.

Sul podio anche I due Cippi di Saturnia (Grosseto) e il ristorante Bifrò di Torino. La Sicilia entra nella Top 10 con una sorpresa, che si trova a Panarea: si tratta del ristorante da Antonio Il Macellaio. Proprio alle Isole Eolie, nel regno del mare, si trova un’eccellenza della cucina carnivora.

Per quanto riguarda i criteri della scelta, l’elenco tiene in conto eccellenza, ricerca e qualità, ma anche studio quotidiano di un mercato in costante evoluzione e capacità di comunicare una categoria merceologica, la carne, che negli ultimi anni è stata spesso al centro di polemiche e strumentalizzazioni.

“Il mondo della ristorazione carnivora, che in Italia è seguito da tantissimi appassionati, non aveva ancora la sua classifica delle eccellenze. Ci abbiamo pensato noi a stilare l’elenco delle migliori 21 steakHouse italiane”, dice Michele Ruschioni, giornalista e fondatore di Braciamiancora, un network verticale sul mondo della carne.

Come è stata stilata la classifica

“Abbiamo deciso di rendere pubblici i parametri con i quali abbiamo stilato la classifica, cosa questa inusuale quando si fanno delle classifiche tra ristoranti”, continua Ruschioni. “Tra gli elementi principali c’è la filosofia che spinge un locale a scegliere una referenza di carne piuttosto che un’altra, abbiamo cercato poi idee innovative nell’interpretare il menu carnivoro che trovassero il plauso del pubblico”.

“Una particolare attenzione è stata poi rivolta ai dispositivi di cottura usati, alla qualità del carbone o della legna scelti per fare la brace, e alle capacità degli chef di eseguire delle cotture perfette, alla ricchezza della cantina. Un focus preciso è stato poi rivolto ai coltelli con i quali i clienti possono tagliare le loro amate bistecche. Per i carnivori il coltello ha una importanza fondamentale”, prosegue Ruschioni.

“Insieme al mio staff abbiamo supervisionato oltre 300 steakhouse e macinato oltre 3mila km su e giù per l’Italia, per noi può definirsi steakhouse quel ristorante che può proporre bistecche XL, quindi superiori al chilo, di due o più razze diverse. Se poi la cottura avviene su brace di legna ancora meglio”, conclude.

Classifica dei ristoranti di carne

  1. La Braseria – Osio Sotto (Bergamo)
  2. I Due Cippi – Saturnia (Grosseto)
  3. Bifrò – Torino
  4. Trattoria dall’Oste – Firenze
  5. Braceria Bifulco – Ottaviano (Napoli)
  6. La Dispensa di San Felice (San Felice del Benaco – Brescia)
  7. Ristorante via di Guinceri – Livorno
  8. Il Braciere di Eraclea – Eraclea (Venezia)
  9. Antica Trattoria del Reno – Bologna
  10. Da Antonio il Macellaio – Panarea (Isole Eolie – Messina)
  11. Griglieria Varrone – Milano
  12. Asina Luna – Peschiera Borromeo (Milano)
  13. Donato il Macellaio (Salerno)
  14. Beef Bazaar – Roma
  15. Braceria Era Ora – Vasto (Chieti)
  16. Dupon Meat House – Monterotondo (Roma)
  17. Da Lina 1905 – Stimigliano (Rieti)
  18. Zio Barrett – Bussi sul Tirino (Pescara)
  19. Osteria Da.Ma – Brebbia (Varese)
  20. Artigiano in Salice – Voghera (Pavia)
  21. Dogana Golosa – Caserta
logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia