Assurdo caso di violenza domestica a Siracusa: i carabinieri hanno arrestato con l'accusa di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali G.G., un 54enne siracusano già noto alle forze dell'ordine.

I militari sono intervenuti su richiesta della moglie dell'uomo al termine di una violenta aggressione sia fisica che verbale dell’uomo sulla consorte. La donna ha raccontato di continue vessazioni, in passato anche rivolte ai figli, oggi maggiorenni, insulti, percosse e addirittura minacce di morte. Il tutto condito dall'utilizzo di diverse armi: un’ascia, alcuni coltelli affilati e una pistola giocattolo, esatta replica di una Beretta ma senza il tappo rosso, tolto al fine di accrescere lo stato di paura.

Ma non è tutto: l'uomo utilizzava per se stesso la pensione di invalidità civile percepita dalla moglie, ridottasi – come riferito dai parenti – a chiedere aiuto per mangiare.

Il gip ha disposto l’allontanamento dalla casa coniugale con il divieto di farvi ritorno, nonché il divieto di avvicinarsi alla donna a una distanza non inferiore a cinquecento metri.


Fonte: Siracusa News