Tantu siccu tantu saccu: avete mai sentito questo proverbio siciliano? Si tratta di uno dei più famosi che, a seconda delle province di riferimento, può assumere delle forme leggermente diverse (che più avanti vedremo insieme). La versione Tantu siccu tantu sacco è tipica del Nisseno. Il significato letterale è presto detto: “O tanto secco o tanto sacco”.

Ma qual è il significato non letterale?

Questo modo di dire siciliano viene utilizzata per indicare che ci sono volte in cui non si ha niente e volte in cui invece si ha troppo. Tra le varianti che abbiamo trovato, ad esempio, ce n’è una che recita “Quannu a siccu e quannu a saccu”, così come un’altra, più ridotta, che si limita al solo “O siccu o saccu”. Quello che non cambia, comunque, è il significato, perché è sempre lo stesso.

A proposito di proverbi siciliani, ve ne suggeriamo qualche altro che sicuramente troverete interessante:

  • Cu’ nesci, arrinesci.
    (Chi esce, riesce)
  • Geniu fa biddizza.
    (Intelligenza fa bellezza)
  • La matinata fa la jurnata.
    (La mattinata fa la giornata)
  • Lingua bona, bona l’arma.
    (Lingua buona, buonal’anima)
  • Dui su` i putenti, cu avi assai e cu non avi nenti.
    (Due sono i potenti, chi ha tanto e chi non ha niente).