Il sindaco di Modica, Ignazio Abbate, ha raccontato attraverso i social una vicenda avvenuta nella sua città. «Alla faccia dei proclami e dei divieti – ha scritto – oggi una cittadina Modicana è evasa dalla quarantena in Lombardia e comodamente in aereo ha raggiunto Catania, da lì In taxi a Modica.

Stamattina è stata ricoverata in gravi condizioni al Maggiore di Modica. È stata denunciata per attentato alla salute pubblica. In queste ore stiamo ricostruendo la mappa dei suoi spostamenti ed i contatti avuti».

«Era positiva, era malata, era in quarantena a Milano ed è arrivata a Modica. Ora ha messo in pericolo la vita di chi ha avuto contatti con lei. Vi sembra una cosa normale? Non ci sono controlli. Le persone, con la febbre addosso, transitano in aeroporto e arrivano senza nessuno controllo.

Noi qui ci sforziamo e poi può arrivare una persona malata dalla Lombardia, senza pudore e contaminare un’intera città. È vergognoso e noi ne terremo conto. Superata questa emergenza chi ha responsabilità politiche ne dovrà pagare le conseguenze. Non possono arrivare persone che non vengono rintracciate.