I medici del reparto di Terapia intensiva e rianimazione dell'ospedale di Pordenone, in Friuli-Venezia Giulia, hanno decretato la morte cerebrale per una bambina di 17 mesi, in gravi condizioni dopo essere caduta ieri sera in un bidone contenente acqua a Castelnuovo del Friuli, in provincia di Pordenone. Come scrive il "Messaggero Veneto", la bimba era stata ricoverata nella serata di ieri al pronto soccorso pediatrico dell'ospedale, dove era stata rianimata, rimanendo tuttavia in condizioni molto critiche.

L'incidente è avvenuto nell'abitazione della famiglia. Secondo una prima ricostruzione, la bimba, sfuggita dopo cena per qualche secondo all'attenzione dei genitori, nel tentativo di recuperare un gioco dal bidone contenente pochi centimetri di acqua, è inciampata finendo nel recipiente. Le condizioni della bambina erano apparse critiche sin da subito.

Per velocizzare il trasporto all'ospedale di Pordenone, distante oltre 30 chilometri dalla località, i carabinieri hanno organizzato una staffetta che ha scortato l'ambulanza. Ogni tentativo, però, è stato inutile. Un'altra tragedia dunque, dopo quelle del bimbo caduto dal balcone e di quello ritrovato morto nel suo lettino.