È scomparso all’età di 81 anni Gustavo Scirè, cabarettista e fondatore dell’omonima compagnia teatrale. Scirè, stroncato questa mattina da un infarto, aveva mosso i primi passi giovanissimo, entrando a far parte negli anni Sessanta di compagnie nazionali di avanspettacolo e varietà.

Nel corso della sua lunga e brillante carriera ha lavorato al fianco di Franco e Ciccio, Lino Banfi, Beneamino Maggio, Franco Pollarolo, Silvana Tutone. Artista eclettico ed estroverso, ha fatto teatro, radio e televisione aprendo poi una compagnia con il figlio Ernesto nel 1987. La sua lunga carriera di maschera comica era cominciata a Roma, dove si era trasferito negli anni Sessanta su consiglio del padre Ernesto, primo trombone del teatro Massimo.

Il sindaco di Palermo Leoluca Orlando e l'assessore alla cultura Andrea Cusumano ricordano di Gustavo Scirè "il talento, l'umanità e l'infaticabile passione per il teatro".