La città di Palermo ricorda il pittore Andrea Di Marco, scomparso 10 anni fa all’età di 42 anni, con la mostra Pegno, concepita come un omaggio all’inconfondibile poetica figurativa dell’artista.

A Palazzo Branciforte, sede della Fondazione Sicilia, sono in mostra trenta dipinti anche di grandi dimensioni, selezionati dai curatori Sergio Troisi e Alessandro Pinto, posti in un dialogo con le scaffalature lignee che a perdita d’occhio percorrono le sale.

In mostra sono raccolti i lavori più emblematici dell’autore, quelli popolati da oggetti abbandonati o in disuso, ma anche quelli che meglio rappresentano quel particolare realismo che ha portato Andrea Di Marco a essere sempre più identificato con Palermo e la Sicilia, mettendone in evidenza lo sguardo beffardo e malinconico.

L’esposizione, visitabile da oggi, giovedì 10 novembre, all’8 gennaio, è promossa dall’Archivio Andrea Di Marco in collaborazione con la Fondazione Sicilia e l’Accademia di Belle Arti di Palermo e realizzata con il contributo di Elenk’Art e Galleria Bonelli.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati