Una donna di 82 anni di Giarre è morta nel pomeriggio di mercoledì 12 aprile all'ospedale Santa Maria di Acireale, in seguito a un'emorragia che ha provocato un arresto cardiaco. Lo scorso 3 aprile le era stato impiantato un pacemaker, al termine di un piccolo intervento eseguito in una struttura sanitaria convenzionata. Nella giornata di martedì avrebbe accusato dei forti dolori intercostali e, soccorsa dai familiari, era stata condotta al pronto soccorso.

I medici hanno subito effettuato una radiografia al torace e solo nel pomeriggio di mercoledì hanno sottoposto la donna ad ulteriori accertamenti. La tac ha fugato ogni dubbio, accertando che era in corso una grave emorragia.

Poco dopo è avvenuto il decesso. I figli della donna, dopo aver incaricato un legale di fiducia, hanno sporto denuncia ai carabinieri della compagnia di Acireale, chiedendo accertamenti per verificare i motivi del decesso, chiarendo anche se possano ritenersi collegati al post intervento per l'installazione dei pacemaker. La salma è stata posta sotto sequestro, in attesa dell'autopsia.