Si chiama Nanetto, è un simil Jack Russel di circa cinque anni ed è alla ricerca di una casa. Quando l’hanno trovato, nelle montagne di Palermo, era davvero al limite della sopravvivenza, ma oggi è rinato grazie a una straordinaria catena di solidarietà.

La storia di Nanetto cerca casa

Quando Nanetto è stato trovato da un passante, tra le montagne di Palermo, era in condizioni molto preoccupanti. Privo di pelo, riusciva a stento a camminare. Era stanco, indebolito e provato per via della rogna, dei parassiti e della leishmaniosi. Forse apparteneva a un cacciatore, ma non è facile capire perché possa essere stato abbandonato. Quel che è certo, è che aveva realmente bisogno d’aiuto.

Chi l’ha trovato ha chiesto una mano all’associazione “Felici nella Coda Onlus“, che si trova a Torre Colonna-Sperone (una frazione di Altavilla Milicia, nel Palermitano). L’associazione ha portato Nanetto dal veterinario, occupandosi di lui. Oggi questo simpaticissimo cagnolino sta bene e si trova temporaneamente in una casa a Palermo. È in attesa di trovare una famiglia che se ne possa occupare per sempre.

Come adottare il cagnolino

L’associazione torinese “Dogs & Cats Emergency”, che collabora da tempo con “Felici nella Coda Onlus”, sta aiutando il cagnolino a cercare una casa, con disponibilità attraverso una staffetta di permettergli di raggiungere ogni parte d’Italia.

«Nanetto ha recuperato il suo pelo ma ha ancora la leishmaniosi – dice Graziella Porro, presidentessa dell’associazione – e chi lo adotterà dovrà curarlo da questa malattia che dura tutta la vita ma si può tenere sotto controllo. Per il resto è un cane dolce, docile che va d’accordo con tutti, dai cani ai gatti ai bambini. Certo, se qualcuno avesse chiesto prima aiuto, siccome in molti nella zona sapevano di lui, avrebbe evitato molta sofferenza». Per le adozioni si può scrivere a dogsmergency@gmail.com o chiamare il numero 3911387419

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati