Si trova a Terrasini (Palermo) la prima agrifarmacia tropicale. Si tratta di una piantagione biologica che i fratelli Benedetto e Rosolino Palazzolo hanno avviato oltre sei anni fa, che adesso è diventata una vera agrifarmacia, grazie alle proprietà terapeutiche di prodotti quali papaya, mango, lime, frutto della passione, canna da zucchero, ananas, banane, platani, annona musicata, carambola, piatta e frutto del drago. Le proprietà si uniscono a quelle delle frutta e verdura tipica coltivata dai Palazzolo, che può essere raccolta direttamente ai clienti. Così, nell'azienda si mescola la tipica "cocuzza" con lo zenzero, divenuto molto popolare negli ultimi anni, per le sue ben note proprietà. Anche il mango, ad esempio, garantisce benefici. L'agrifarmacia tropicale, dunque, si propone come un vero e proprio "serbatoio" di vitamine e sapori.

“I cambiamenti climatici – rileva Coldiretti Palermo – inducono sempre più agricoltori a diversificare le produzioni, internazionalizzando le colture. Una propensione che riguarda soprattutto i giovani imprenditori agricoli che investono nell’innovazione“. “E proprio grazie al clima – affermano i fratelli Palazzolo – abbiamo ottenuto una produzione notevole. All’inizio era una sperimentazione oggi invece raccogliamo almeno una tonnellata di papaya e sono in aumento mango, banane e le altre colture. Non abbiamo certo sostituito le produzioni tipiche regionali ma abbiamo colto l’opportunità del cambiamento allargando il ventaglio di offerte che vengono richieste sempre di più dai consumatori“.