L’incanto del Natale al Giardino della Kolymbethra, nella Valle dei Templi di Agrigento. Da domenica 18 dicembre laboratori creativi e visite speciali per bambini e da mercoledì 28 a venerdì 30 dicembre risuoneranno le antiche novene di Natale dinnanzi al Presepe contadino allestito secondo le consuetudini della Sicilia rurale.

Natale 2022 al Giardino della Kolymbethra

Anche in occasione del Natale 2022 il FAI – Fondo per l’Ambiente Italiano ETS invita a visitare i beni “vestiti a festa”. Un’occasione per vivere con familiari e amici momenti sereni, immersi nella magia di ville, castelli, palazzi, parchi, aree naturalistiche e boschi.

Tanti sono gli eventi in programma nei Beni in attesa del Natale. Al Giardino della Kolymbethra, nel cuore del Parco della Valle dei Templi di Agrigento, saranno in programma tre appuntamenti dedicati ai più piccoli per vivere l’atmosfera natalizia a contatto con la natura. Domenica 18 dicembre dalle ore 10 alle 13 i bambini potranno partecipare al laboratorio creativo intitolato “Prepara il tuo cesto di Natale”, durante il quale si cimenteranno nella preparazione di cesti decorativi natalizi utilizzando fiori, foglie e frutti del giardino.

Un’occasione per conoscere la storia della Kolymbethra e l’importanza della tutela dell’ambiente con divertenti attività pratiche. Ancora, martedì 27 dicembre dalle ore 10 alle 13, in occasione di Storie e profumi di Natale, i piccoli verranno accompagnati all’interno del giardino con racconti tradizionali natalizi alla ricerca di fiori ed erbe aromatiche con cui confezionare piccoli sacchetti profumati, da conservare in segno di buon auspicio per l’anno nuovo.

Infine, venerdì 6 gennaio 2023 dalle ore 10 alle 13, si organizzeranno giochi e attività Alla ricerca della Befana e dei Re Magi: una mattina divertente e insolita per conoscere tradizioni e narrazioni legate all’Epifania. Biglietti: intero € 10; bambini iscritti FAI e bambini con disabilità gratuito; genitori accompagnatori € 3,50.

La tradizione del Presepe Contadino

Da mercoledì 28 a venerdì 30 dicembre, ancora nel Giardino della Kolymbethra, nella grotta che in epoca paleocristiana fu santuario rupestre, anche quest’anno rivivrà la tradizione del presepe contadino realizzato secondo le consuetudini della Sicilia rurale.

La grotticella dove nacque Gesù Bambino sarà costruita con il fogliame spinoso della pianta di asparago – sparacogna – e decorata con le arance, i mandarini, i limoni, i fiocchi di cotone e tanti altri frutti tipici che, con i loro colori e i deliziosi profumi, doneranno calore all’umile dimora del Bambinello.

Un’occasione speciale per perpetrare, e ammirare, le tradizioni locali del Natale. Alle ore 11.30 e alle 13, dinanzi al Presepe, un gruppo di musici suoneranno le antiche novene del Natale: i visitatori del giardino potranno vivere, così, un’indimenticabile esperienza della tradizione del popolo siciliano. Biglietti: intero € 7; bambini 6-17 anni € 2; studenti dai 18 ai 25 anni e residenti Comune di Agrigento € 5; iscritti FAI e bambini fino ai 5 anni gratuito; famiglia (2 adulti e figli 6-18 anni) € 15

Per ogni appuntamento sono previsti la merenda e un piccolo dono da portare a casa.

Visitare i Beni FAI durante le festività è un regalo anzitutto per sé, ma anche per le persone care. Si potrà anche curiosare nei Negozi della Fondazione, lasciandosi ispirare per gli acquisti natalizi. Tra le idee regalo, ci sono libri selezionati con cura per tutte le tipologie di lettori, un vastissimo assortimento di oggettistica e prodotti gastronomici realizzati con le materie prime provenienti dai Beni FAI, come le marmellate di agrumi antichi del Giardino della Kolymbethra. Gli iscritti FAI avranno l’opportunità, come sempre, di usufruire del 10% di sconto su tutti i prodotti in vendita.

Foto di Vincenzo Cammarata 2013 © FAI Fondo Ambiente Italiano

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati