Netflix alza i prezzi degli abbonamenti per investire sui contenuti originali. L’abbonamento che permette lo streaming su due dispositivi è stato aumentato a 10,99 euro da 9,99, mentre il piano che permette lo streaming su 4 supporti in alta definizione salirà a 13,99 euro dai precedenti 11,99. Invariato invece l’abbonamento basic a 7,99 euro. L’aumento dei prezzi non riguarda solo gli Stati Uniti, dove Netflix conta 50 milioni di abbonati, ma anche il resto del mondo, Italia compresa.

L'operazione ha portato risultati positivi in borsa. Il titolo ha chiuso in rialzo del 5,4%, a 194,39 dollari, sul listino del Nasdaq. Gli obiettivi dell'azienda, in sostanza, sono due: da un lato fronteggiare la concorrenza di Hulu, Amazon Apple, ma anche ridurre la dipendenza dalle case di produzione di Hollywood. Netflix investirà 7 miliardi di dollari per l’acquisizione di diritti e la produzione di contenuti originali a livello globale. Negli ultimi 2 anni, sottolinea Netflix, il numero di titoli disponibili è aumentato del 207% e nel 2017 sono stati aggiunti oltre 1.000 ore di contenuti originali.