Dopo il servizio della trasmissione Report "Troppa trippa", dedicato agli alimenti per cani e gatti, sono esplose molte polemiche relative alla scarsa qualità del cibo industriale per animali domestici. Sull'argomento è tornato un articolo pubblicato su Tgcom24: il veterinario milanese Alessio Giordana ha messo in guardia quanti hanno deciso, dopo le tante polemiche, di nutrire gli amici a 4 zampe con gli avanti: "Attenti a quello che sentite in televisione. Gli alimenti per animali sono studiati da nutrizionisti. Nutrirli con gli avanzi, invece, può ucciderli in pochi anni".

Nella puntata di Report è stato sostenuto che il mangime in vendita è spesso scadente e pericoloso: il veterinario intervistato da Tgcom24 ha spiegato che per il servizio sono stati usati prodotti scadenti, fatti da multinazionali:"Per un'azienda che usa il 4% di carne nei suoi prodotti, ce ne sono almeno 10 che arrivano al 75%, lavorando seriamente, con carne fresca e non con scarti animali. I veterinari – spiega a Tgcom24 -servono anche a questo: ad aiutare i padroni a riconoscere e selezionare i prodotti migliori, a leggere correttamente le etichette".

L'alimentazione industriale è studiata da nutrizionisti ed ha contribuito ad allungare l'aspettativa di vita degli animali: "Questa degli avanzi è un'informazione pericolosissima, che rischia di creare danni incredibili. Se adesso gli animali da compagnia sforano i 20 anni, contro i 3-5 in natura, è anche merito di una alimentazione corretta". Giordana cita il caso dei padroni che fanno mangiare ai propri animali ciò che mangiano loro, cioè piatti super conditi e impossibili da digerire per cani e gatti.

Fonte: Tgcom24