Arriva dall'India una sconvolgente vicenda che vede protagonista una giovane donna, colpevole di aver ucciso alcune persone che aveva invitato a cena. La padrona di casa aveva organizzato una festa per inaugurare il suo nuovo appartamento, ma probabilmente tra le sue qualità migliori non c'era l'abilità in cucina.

Gli invitati, dunque, l'avevano presa in giro, ma lei non preso bene le critiche. Pradnya Survase, questo il nome della donna, adesso rischia una condanna a morte per aver ucciso cinque persone. La 23enne avrebbe anche provato a uccidere il marito, le cognate, la suocera e la sorella della suocera, sempre per lo stesso motivo: avevano avuto da ridire sulle pietanze servite.

Survase ha messo del pesticida nei piatti ed ha così avvelenato 5 persone, mandandone altre in ospedale. Per uccidere gli ospiti, avrebbe usato una polvere per uccidere i serpenti: «Veniva regolarmente insultata per la sua carnagione e perché non era in grado di cucinare bene», ha spiegato l'ispettore di polizia che si occupa del caso, e sarebbe questa la causa del gesto estremo.