Arrestati a Palermo i due pregiudicati Natale Giuseppe Gambino e Antonino Palumbo, già arrestato per rapina, con l'accusa di intestazione fittizia di beni. Per il primo sono stati disposti gli arresti domiciliari, per il secondo l'obbligo di dimora.

Contestualmente alle due ordinanze eseguite dalla Polizia di Stato si è proceduto al sequestro di una macelleria che si trova in via Giovanni Campisi, "Le delizie della carne". L'esercizio commerciale è storicamente riconducibile a Gambino e viene ritenuto un punto strategico per la sua influenza criminale nel quartiere. Era già stato confiscato nel 2004.

Natale Giuseppe Gambino è ritenuto dagli inquirenti elemento al verice del mandamento di "Santa Maria di Gesù" ed è attualmente detenuto dopo l'arresto nel dicembre del 2015, perché ritenuto responsabile del reato di associazione per delinquere di stampo mafioso, di tentato omicidio e dell'omicidio di Mirko Sciacchitano, commesso nell'ottobre del 2015. I provvedimenti catelari sono scaturiti dall'operazione denominata "Stirpe".