I carabinieri indagano sulla morte dell'agricoltore Luciano Pecoraro, incensurato di 40 anni, il cui cadavere è stato scoperto, per terra, in una pozza di sangue, nelle campagne di Palazzo Adriano. Dopo le prime ipotesi, le indagini hanno accertato che si è trattato di una vera e propria esecuzione: la vittima è stata raggiunta da cue colpi di pistola. Sono stati ascoltati in caserma parenti e vicini dell'agricoltore. 

Omicidio a Palazzo Adriano: la dinamica dei fatti

Il corpo dell'uomo è stato rinvenuto nel pomeriggio di ieri, intorno alle ore 17.30, mentre i rilievi hanno avuto inizio intorno alle ore 20. In seguito agli accertamenti del medico legale e al sopralluogo della scientifica, è stata ricostruita la dinamica:


Nella tarda mattinata – spiegano i militari – è deceduto a causa di colpi d’arma da fuoco che lo avevano raggiunto al volto e alla nuca". Proseguono le indagini del Nucleo investigativo dei carabinieri di Monreale e della compagnia di Lercara Friddi, finalizzati ad appurare il movente del delitto.