Tragedia sfiorata a Blufi, dove due conigui di oltre sessant'anni hanno rischiato di morire intossicati dal monossido di carbonio. A salvare la coppia, Pietro Calabrese (77 anni) e Santina Di Ganci (74 anni) sono stati i sanitari del 118, che sono intervenuti a seguito di una segnalazione di una familiare degli anziani, che li aveva trovati svenuti all'interno dell'abitazione. 

I due vivono in un appartamento di vicolo del Sole, nel piccolo centro madonita, e sono stati trasportati in elisoccorso all'ospedale Policlinico di Palermo. Per il marito è stato necessario un trattamento in camera iperbarica, mentre le condizioni della donna non sono apparse preoccupanti.