Omicidio a Catania ieri pomeriggio, nel popolare quartiere di Librino: un pregiudicato di 39 anni – Massimiliano Di Pietro – è stato freddato a colpi di pistola in strada, mentre stava rientrando a casa a bordo del suo scooter, intorno alle tre e mezza. Vistosi braccato, l'uomo ha cercato riparo dietro un'auto, ma i colpi dei killer non gli hanno lasciato scampo: sul posto sono intervenuti carabinieri e operatori del 118, ma ogni soccorso è stato vano.

La vittima è deceduta prima dell'arrivo all'ospedale Vittorio Emanuele. Sull'episodio indagano i carabinieri del comando provinciale di Catania. Secondo le prime ricostruzioni, due sicari armati di pistole di calibro diverso (una 7.65 ed una calibro 9) avrebbero atteso sotto casa l'uomo, giunto in sella al suo scooter. Avendo capito di essere finito in un agguato, avrebbe quindi cercato riparo tra le auto, senza riuscire a sfuggire ai colpi. Di Pietro era stato arrestato nel 1996, nell'ambito di un'operazione antidroga, partita in seguito all'omicidio del fratello Angelo; un altro fratello, Orazio, è stato invece ucciso nel 2001.