Il pm Ennio Petrigni ha chiesto la condanna all'ergastolo per Mario Di Fiore, l'uomo che nel giugno scorso uccise con un colpo di pistola il 44enne Nicola Lombardo, impiegato nel distributore di carburante a piazza Lolli a Palermo.

Il processo si svolge con il rito abbreviato e il pm ha chiesto il massimo della pena a causa dell'aggravante dei futili motivi. Di Fiore, pensionato di 63 anni, litigò con la vittima per il prezzo del pieno di benzina. Dopodiché la follia, con quel colpo sparato alle spalle con un'arma posseduta illegalmante dopo aver subito due rapine.