Vicenda shock in Calabria. Un quindicenne è stato arrestato la notte scorsa dai carabinieri di Mileto (Vibo Valentia) per l'omicidio di un coetaneo, Francesco Prestia Lamberti. La vittima sarebbe stata uccisa con un colpo di pistola, al culmine di una lite. Dopo il delitto il giovane si è costituito in caserma, indicando anche il luogo del ritrovamento del cadavere. Ancora poco chiaro il movente del delitto. 

Il quindicenne arrestato è figlio di un esponente di primo piano di una cosca del vibonese, storicamente legata al clan Mancuso di Limbadi. Stando a quanto trapelato fino adesso, il delitto non sarebbe legato a vicende criminali, ma potrebbero esserci motivi sentimentali. I due ragazzini potrebbero essersi innamorati della stessa giovane. Quanto accaduto ha sconvolto la comunità di Mileto e si stanno moltiplicando sulla bacheca Facebook del ragazzo uicciso i messaggi di cordoglio.