La Strada Marmorea – passeggiata domenicale intorno al Cassaro

Una passeggiata alla scoperta della Palermo punica, romana, medievale e barocca.

Percorso: Porta Nuova, Teatro Marmoreo, Villa Bonanno, Palazzo Sclafani (esterno), Chiesa di S. Giovanni decollato, Absidi della Cattedrale, 
Edifici romani di Piazzetta Sett’Angeli, Mosaici romani, chiesa di Santa Cristina la Vetere
› domenica 13 novembre 2016 ore 16:00 › costo: € 12* – durata: 3 ore
› prenotazione obbligatoria: 329.8765958 – 320.7672134 |eventi@terradamare.org | www.terradamare.org/infoline
› evento facebook: www.facebook.com/events/230463760700171

*Il costo comprende: guida turistica abilitata, auricolari, ticket di ingresso nei siti monumentali.

_____
Fin dalle sue origini, la città ebbe un asse viario principale, una strada che subì diverse modifiche, anche nelle sue denominazioni: 
Cassaro, Strada Marmorea, l’unica via della città interamente ricoperta di pavimentazione in pietra e, oggi, Corso Vittorio Emanuele.
Un tratto che ha visto sviluppare attorno a sé la città punica, poi quella romana, quella medievale e quella barocca.
 
Attraverso questa passeggiata, riscopriremo i tesori meno visibili, che si celano tra le piazze e i vicoli della strada, ripercorrendo la storia della città.
Ci incontreremo presso Porta Nuova, ingresso monumentale di quella parte del centro storico identificabile come la Paleopoli, per poi giungere nei pressi di Palazzo Reale, 
dove si trova il seicentesco Teatro marmoreo, un maestoso gruppo scultoreo in onore di Filippo IV, barocco e scenografico, il sovrano sovrasta i quattro continenti, anticipando 
il piano dell’antica dimora dei sovrani siciliani, proseguiremo perVilla Bonanno, progettata da Giuseppe Damiani Almeyda, caratterizzata principalmente da palme rigogliose, 
nasconde i resti delle case patrizie romane.
Poco distanti l’uno all’altro, si impone alla vista Palazzo Sclafani, medievale dimora di una delle più potenti famiglie nobiliari, stravolto nel 1435 quando vi trovò posto l’Ospedale 
Civico e nell’ottocento con la trasformazione in caserma, e la Chiesa di S. Giovanni Decollato, edificata nella seconda metà del XVI secolo, con l’arco trionfale ornato da linee curve 
e decorazioni di gusto serpottiano, oggi, diventato spazio culturale e restituito alla città, grazie ad un recente restauro.
Piazzetta Sett’Angeli, è stato riportato alla luce il fronte orientale di un edificio di età romana con una serie di mosaici con motivi geometrici, una piazza che ci mostra lo splendore 
del prospetto orientale del tempio normanno della Cattedrale, tra le torri di raccordo e la mole cilindrica dell’abside principale.
Il percorso termina nella piccola Chiesa di Santa Cristina la Vetere, in via dei pellegrini, un’itineraria peregrenirorum, semplice struttura sorta probabilmente come torre mai terminata, 
che racconta la storia dell’arrivo delle reliquie della Santa a Palermo.

———- 
Terradamare soc.coop.a.r.l. – Piazza Santa Chiara n.10 – Palermo

 

Sito  •  Facebook • Twitter  •  Instagram  •  ​Google+  •  YouTube