PALERMO – Sarà allontanato dalla scuola per un anno: sospensione per un bidello palermitano indagato per violenza sessuale. L’uomo è accusato di aver abbracciato e baciato una studentessa 15enne contro la sua volontà dopo essersi rinchiuso in uno sgabbuzzino con lei.

I fatti, avvenuti in una scuola secondaria superiore, risalirebbero al febbraio scorso. Era stata la preside ad avvertire i carabinieri e a sporgere denuncia. La sospensione, chiesta dalla procura, è stata disposta dal gip del Tribunale di Palermo Nicola Aiello. Per dodici mesi, dunque, il bidello non potrà lavorare in nessun istituto scolastico.