PALERMOCibi surgelati spacciati per freschi. Tre titolari di altrettanti bar del centro di Palermo sono stati denunciati dal nucleo antifrodi della Polizia Municipale nell’ambito dei controlli rivolti alla sicurezza alimentare, in merito a salubrità, igienicità e conservazione degli alimenti, secondo un piano predisposto dal Comandante Vincenzo Messina. Il reato contestato è quello di frode in commercio nei confronti degli ignari clienti.

Nel mirino dei controlli sono finiti un bar di via Marchese di Villabianca, dove sono stati sequestrati 30 chili di prodotti da forno, che erano congelati senza che il consumatore ne fosse informato. In un bar di via Maqueda, poi, sono stati sequestrati 160 cornetti di vari gusti, anche in questo caso congelati ma venduti come prodotto fresco. In un altro bar nei pressi della stazione centrale, per lo stesso motivo sono stati sequestrati 480 cornetti di vari gusti e 60 tranci di pizza.

Infine, in un supermercato di via Empedocle Restivo, durante i controlli è stata sequestrata una bilancia riscontrata non vidimata, con una sanzione di 560 euro.