A Palermo, per ogni dieci minuti trascorsi in auto, se ne sprecano più di quattro fermi nel traffico. Secondo TomTom è proprio il capoluogo siciliano la città più congestionata d'Italia: l’azienda produttrice di navigatori satellitari ha stimato che a Palermo si spreca il 43 per cento del tempo in auto, con una performance che fa della città siciliana la piazza peggiore davanti a Roma (40 per cento) e a un’altra città dell’Isola, Messina (39 per cento). 

TomTom Telematics ha rilevato come la media nazionale degli ingorghi abbia incrementato il tempo di viaggio del 25 per cento, pari a circa 24 minuti in più al giorno. Nel 2016, inoltre, nelle città italiane più congestionate le aziende hanno perso nel traffico oltre 585 milioni di euro. Maglia nera Roma: qui il traffico 'in tilt' è costato alle aziende oltre 200 milioni di euro in un anno. Palermo e Messina, però, sono lontane dalla testa della classifica dei costi sostenuti dalle aziende per il traffico.