La polizia sta indagando sul caso di una donna svizzera morta il 20 marzo nella sua casa di Mondello, borgata marinara di Palermo. Alcuni familiari si erano recati al cimitero dei Rotoli, nel capoluogo, chiedendo dove si trovasse la bara, che misteriosamente è apparsa ieri mattina in uno dei vialetti.

La morte della donna, però, non è mai stata registrata. Sia i funzionari del Comune che i parenti hanno avvertito la polizia, che sta indagando, anche per comprendere dove possa essere stata tenuta la samlafino adesso.

I parenti dopo la morte avrebbero affidato funerali e tumulazioni a una ditta di pompe funebri. Il problema è che la donna, al Comune, non risulta deceduta. Sono in corso approfondimenti e, nel frattempo, i nipoti hanno riconosciuto la salma.