PALERMO – Multa e prelievo dell'auto perché esponeva un vecchio pass per disabili, sebbene ancora valido. Il 40enne Sebastiano Pusateri, però, si è opposto e ha vinto: accogliendo il ricorso, il giudice di pace Antonino Galatolo ha annullato la sanzione. Come ricorda "PalermoToday", lo scorso giugno all'uomo era stata portata via l’auto da Mondello con il carroattrezzi, costringendolo a farsi una "lunga passeggiata" senza le stampelle (erano nel portabagagli) nonché a pagare una multa da 85 euro. L’entrata in vigore del Dpr 151/2012 che impone il cambio con il nuovo formato europeo non farebbe perdere all’automobilista i suoi diritti né farebbe decadere automaticamente la sua validità.

Il pass attaccato al parabrezza, nonostante scadesse nel 2017, non era stato aggiornato al formato europeo. "Giusto così, lo prevede la norma", aveva commentato il vicecomandante della polizia municipale di Palermo Luigi Galatioto. Di tutt’altro avviso il comandante della compagine di Capaci, Gaetano Fontana: "La considero una pignoleria inutile. Piuttosto avrei contattato l’automobilista per invitarlo a cambiare pass". Anche perché la legge parla chiaro: le auto dei disabili non possono essere prelevate se non in caso di emergenza.