Mercoledì 26 ottobre inaugura la terza edizione di Prima Onda Fest. L’intenzione del Festival è quella di spostare l’attenzione dal centro alla periferia, sulla Costa Sud di Palermo, dove dal 26 ottobre al 6 novembre una fittissima trama di attività culturali – tra teatro, musica e danza – sarà intessuta tra i luoghi delle associazioni presenti, dei presidi culturali e sociali, dentro le sedi istituzionali, tra le realtà imprenditoriali vive e propositive, ma anche dentro l’acqua di quel mare negato di Palermo. Prima Onda si muoverà per dodici giorni, tra l’Ecomuseo del Mare, la Fondazione “Casa Lavoro e Preghiera” di Padre Messina, il Cubo di Sant’Erasmo, lo Stand Florio, il Centro Padre Nostro di Don Pino Puglisi, Palazzo Mirto, la foce del fiume Oreto e sul lungomare di Romagnolo.

Prima Onda 2022 presenta una miscela originale tra le diverse generazioni di artisti, scelti da una triplice direzione artistica. Giovanna Velardi, direttrice artistica della Compagnia Giovanna Velardi e dell’associazione PinDoc (sostenuta dal MIC), coreografa siciliana tra le più note anche internazionalmente, curatrice della sezione danza del festival; Manuela Lo Sicco, attrice, regista, coreografa, Premio Ubu 2021 come miglior attrice, per la sezione teatro; e Valeria Fazzi, da anni nell’organizzazione scientifica della storica associazione musicale Curva Minore per la sezione musica.

Ad inaugurare il festival alla Cavallerizza di Palazzo Mirto dalle 18.30 alle 20.00 sarà la compagnia Frazioni Residue con l’installazione “Le Frequenze della Memoria”, (in replica anche il 27 alla stessa ora) esito di una residenza artistica presso il Centro Padre Nostro, che ha dato vita a un lavoro composito sul valore della memoria della città; per dar voce e farla vivere con testimonianze, ricordi e parole delle persone che in quei luoghi hanno vissuto.
A seguire, nella ricorrenza del trentennale della sua fondazione, approderà a Prima Onda la pluripremiata compagnia Fanny & Alexander (Ecomuseo Mare Memoria Viva, ore 20.15) con il suo progetto “L’amica geniale a fumetti” tratto dalla graphic novel di Mara Cerri e Chiara Lagani sul celebre romanzo omonimo.

In scena Chiara Lagani recita i testi di Elena Ferrante nella riduzione che ne ha fatto per il fumetto composto assieme a Mara Cerri. Alle sue spalle corrono i disegni animati tratti dal libro, per dar corpo e volto ai momenti evocati dalle parole del racconto.

All’Ecomuseo Mare Memoria Viva in occasione del festival Prima Onda e del progetto Inondazioni – dal 26 ottobre al 13 novembre – apre lo Stabilimento Balneare: un BAR POP-UP allestito negli spazi interni ed esterni del museo.

Tutti i giorni dalle 18.00 a sera lo Stabilimento Balneare ospita un programma di djset, incontri con artisti, talk, aperitivi e cene.

Stabilimento Balneare è un posto dove stare tra amici e stare bene insieme. Ma è soprattutto il “village” di Prima Onda Fest, un luogo dove incontrare gli artisti e le artiste e tutta la comunità del Festival.

Allo Stabilimento Balneare si chiuderà la prima giornata di festival con un incontro aperto con Lagani e Cerri, moderato dalla giornalista Eleonora Lombardo.

Info e biglietti qui.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia