PALERMO – Una rapina violenta in farmacia avvenuta a Palermo, in via Gino Zappa, il 23 luglio 2014. E che oggi, a distanza di un anno e mezzo, ha portato all'arresto di due giovani: si tratta di Valentino Di Cesare, 27 anni, e Francesco Spinnato, 26 anni, entrambi dello Zen.

I due riuscirono a impossessarsi dell'incasso, circa mille euro, scatenando il panico all'interno della farmacia. Con la pistola in pugno puntata ad altezza d'uomo, Di Cesare raggiunse la cassa facendosi largo tra i clienti terrorizzati, tra cui una donna incinta e un'altra che aveva con sé i suoi tre figli, scoppiati in lacrime per la paura.

Spinnato, invece, sarebbe rimasto all'esterno dell'esercizio commerciale, mentre un terzo complice, che avrebbe fatto irruzione, è ancora da identificare. Il colpo fu eseguito in pieno giorno, come testimoniano le immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza. 

A contribuire all'individuazione dei due giovani, alcuni elementi emersi durante le fasi della rapina. In particolare, il riferimento è a un tatuaggio e a un paio di pantaloni trovati a casa di uno dei due malviventi e perfettamente corrispondenti a quelli indossati il giorno della rapina.